martedì 22 gennaio 2013

Imposta di registro annualità successive: ravvedimento in caso di mancato pagamento

Nel caso di pagamento delle imposte per un contratto di locazione con modalità ordinaria, ogni anno è dovuto il versamento del 2% del canone annuo tramite F23 entro il trentesimo giorno la data di decorrenza dell'annualità.
Nel caso non si provveda al pagamento cosa succede?
Niente panico, entro l'anno si è in tempo per pagare con un ravvedimento di importo relativamente basso.
Oltre al 2% da pagare con codice tributo 112T, basterà versare il 3,75% dell'imposta dovuta con codice tributo 671T e, in base ai giorni di ritardo dal 31 giorno di decorrenza, il 2,5% annuo di interesse sull'imponibile con codice tributo 731T.

Ad esempio, per un contratto di locazione con decorrenza 1 marzo con canone annuo di € 7.800, entro il 31 marzo va versata l'imposta di € 156 (2%).
Se errando la verso in ritardo, ipotizziamo il 25 giugno, ecco cosa succede.

112T      € 156
671T      € 5,85  (3,75%)
731T      € 0,92

Come ho calcolato il tributo 731T: premesso che i giorni di ritardo sono 86 (1-30 aprile, 1-31 maggio, 1-25 giugno), bisogna calcolare il 2,5% annuo dividerlo per 365 giorni e moltiplicarlo per gli 86 giorni di ritardo.

156*2,5% = 3,9 €
(3,9/365) * 86 = 0,92 €

Nel caso l'imposta non venga pagata entro l'anno non può essere pagata con il ravvedimento, ma bisognerà aspettare l'accertamento da parte dell'Agenzia delle Entrate.


3 commenti:

  1. Se invece il locatore è soggetto iva si paga l'1% del canone annuo??

    RispondiElimina
  2. SE IL CALCOLO DEL TRIBUTO 731T E' STATO FATTO SULLA BASE DI 105 GG DI RITARDO E IL PAGAMENTO DOVUTO E' STATO EFFETTUATO IL 106 ESIMO GIORNO, COSA ACCADE?

    RispondiElimina